10 attività da fare in casa con i bambini – idee per intrattenerli, senza troppi cartoni animati


Di recente io e Ale abbiamo fatto una “combo” di tonsillite (io) e otite (lui), che ci ha costretti in casa una settimana.
U N A I N T E R A S E T T I M A N A chiusi in casa, non so voi, ma al pensiero io non mi sentivo pronta.

Dopo una breve ed emozionante risalita dei pensieri al periodo della maternità, in cui un cucciolo paffuto stava a malapena in piedi e su un tappeto colorato con qualche sonaglino, era al massimo della felicità, mi ritrovo nella realtà, con un bimbo di due anni che corre, salta, canta, balla e richiede attività stimolanti per T U T T O I L G I O R N O !

Sicuramente, spiaggiarci sul divano e fare zapping tra i cartoni animati, era una possibilità, che al lunedì abbiamo lungamente percorso, visto che il mio antibiotico doveva ancora fare effetto e faticavo a parlare, ma andare avanti così una settimana sarebbe stato impossibile, anche perché, essendo abituato alle mille proposte didattiche del nido, non volevo lasciare il solo intrattenimento a cartoni e pennarelli.

Niente panico, per prima cosa scrivo ad Elisa, una amica social che ho conosciuto qualche anno fa ed ha sempre un attività divertente e stimolante per il suo piccolo Tommaso, quindi le ho chiesto qualche idea ed ho capito che CE L’AVREI POTUTA FARE!

Vi lascio qui un elenco di 10 attività da fare in casa con i vostri bambini, che potrebbero essere utili ed interessanti per intrattenere le giornate uggiose o malaticce, alcuni sono proprio quelli di Elisa ed altri li ho trovati online o su consiglio di altre amiche!

  1. dare fondo ai cestoni dei giochi riserverà sicuramente delle sorprese, i nostri figli giocano spesso con le stesse cose che hanno più “comode”, quindi trovare qualche giocattolo che non usano da tempo, sarà per loro come scoprirlo per la prima volta;

  2. libri, libri, libri, creando l’atmosfera giusta i libri sono un passatempo che potrà intrattenerli per più di quanto possiate aspettarvi. Due sedie, un lenzuolo, qualche cuscino ed una torcia ed è subito capanna degli Indiani, in cui raccogliersi per leggere con la giusta enfasi e trasporto alcuni dei libri più belli della vostra raccolta;

  3. farci aiutare nelle faccende domestiche, stando ovviamente attente ad eventuali pericoli, permette ai piccoli di sentirsi coinvolti e a noi di riuscire a fare alcune cose, senza che nel frattempo accendano l’acqua del bidet e allaghino il bagno. Io e Ale abbiamo riempito una serie non indifferente di lavatrici poi asciugartici, sistemato i cassetti della cucina, piegato e messo via la biancheria, poi come sa chi mi segue su Instagram, lui è uno chef provetto e dalla sua Learing Tower mi aiuta sempre a preparare la cena!

  4. giocare con la pasta, si le penne, i maccheroni ed i fusilli, potrete colorarli con le tempere poi, basterà una corda per bellissime creazioni di Bijoux o decorazioni, che i migliori HomeStylist vi invidieranno;

  5. la pasta di sale è sicuramente uno dei migliori passatempi, non vi lascio qui la ricetta perché anche io ne ho sperimentata una trovata online ed ho molto da migliorare, sia con la preparazione che con l’asciugatura in forno, ma ci siamo divertiti tantissimo, è più sicura del classico didò e volendo potete colorarla aggiungendo il colorante alimentare. Noi abbiamo passato una mattinata a creare formine di ogni tipo ed il pomeriggio a colorarle con le tempere. Ovviamente zero pretese sul tenere una cucina pulita ed intonsa eh, coprite bene il tavolo e alla fine sembrerà passato un uragano, ma vi sarete divertiti tantissimo e la fatica per riordinare varrà la pena;

  6. disegni semplici da decorare con ritagli di cartoncino o palline di carta velina, basta un pò di colla ed inizia la decorazione. Con Ale ho preferito aspettare per questa attività, non lo vedo pronto per un lavoretto così ordinato, ma io da piccola mi ricordo che sia all’asilo che a casa ci giocavo tantissimo, soprattutto con le veline colorate, e sono certa possa essere una attività divertente anche per lui tra qualche mese;

  7. Trova gli oggetti“, divertirsi insieme a cercare 3 oggetti dello stesso colore tra quelli di uso quotidiano che sono in casa;

  8. creare una maschera con il cartoncino e decorarla insieme, molti bimbi adorano travestirsi, quindi sarà sicuramente un passatempo sia la preparazione che l’utilizzo della nuova maschera;

  9. dipingere con le impronte, anche per questo temo sia presto per Ale, poi lui non ama avere le mani sporche (tutto la mamma), lo proveremo prossimamente. Ci sono diversi kit da acquistare sulla pittura con i polpastrelli e colori specifici per questa attività, ma vanno benissimo anche qualche disegno stampato da internet e le più semplici tempere lavabili o acquarelli;

  10. Il sempre avvincente “nascondino“, ma a nasconderci non dobbiamo essere noi, anche perchè se non abitate a Versailles non sarebbe così avvincente, ma si tratta di nascondere un oggetto in casa ed il bambino lo deve trovare, insomma il buon vecchio “fuoco, fuochino”, ci giocavo spesso con mia nonna da piccola e mi porta ad un dolcissimo ricordo.

 

Sperando di avervi lasciato qualche spunto interessante, vi aspetto sul mio profilo Instagram @stefistro e vi lascio i riferimenti della cara Elisa : Blog “Qualcosa da mamma”o profilo Instagram @elisa.sabbadin.

N’oubliez pas de sourire et aimer.
Stefi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *