Carasau, amore e fantasia 2


Tanti rimasugli nel frigo e non avete voglia della solita torta salata mille ingredienti? Ospiti inaspettati a cena e non sapete cosa inventarvi?
La mia risposta : tenere sempre 2 scatole di pane Carasau o Guttiau in dispensa.

Il pane  Carasau e Guttiau sono specialità tutte Sarde, ma che anche qui da noi si trovano in ogni supermercato. La mia ricetta nasce da un suggerimento di qualche conoscente… non ricordo bene chi purtroppo, forse un amica della mamma. Inizialmente era carasau, stracchino, prosciutto cotto e rosmarino, nel tempo è diventato Carasau e fantasia, con tutto quello che c’è in frigo 😉

Come in ogni ricetta che si rispetti andiamo di ingredienti, non metterò quantità perché dipendono da quanto vorrete farcirlo ed ovviamente io ho usato questi che avevo in casa, ma il ripieno è solamente a vostro piacimento :

– pane Carasau o Guttiau (io ho usato il Guttiau sotto, visto che ha l’olio rischia meno di attaccarsi e sopra il Carasau, visto che sul finale ho anche aggiunto un po di olio prima della cottura)

– robiola (solitamente uso la ricotta ma una delle amiche che avevo stasera a cena non la mangia)

– prosciutto cotto

– bietole

– carciofi sott’olio

– taleggio

– fesa di tacchino a fette

IMG_9425

Per prima cosa prepariamo la placca del forno, con un foglio di carta ed a fianco riempiamo una vaschetta d’acqua (deve essere abbastanza capiente da contenere i pezzi di Carasau interi) che ci servirà per bagnare il pane prima di metterlo nella teglia.

Accendiamo il forno a 180°, statico.

Prendere quindi un pezzo di pane alla volta e passarlo velocemente nell’acqua, senza lasciarlo a bagno ma passandolo rapidamente su ogni lato, poi adagiarlo direttamente nella teglia, fino a riempirla completamente, sarà la base su cui andremo a mettere la “farcitura”

IMG_9426 IMG_9427 IMG_9430

Per il ripieno prendiamo la Robiola (come dicevo io solamente uso la ricotta, ma avevo a cena un amica a cui non piace ed ho dovuto ripiegare sulla robiola ma devo dire che non è male), la scaldiamo in un pentolino sul fuoco per ammorbidirla e renderla spalmabile

IMG_9431 IMG_9435 IMG_9436 IMG_9439

 

Quando la robiola o la ricotta si sono ammorbidite è ora di distribuirle sulla base (con l’aiuto di un pennello di silicone è sicuramente meglio). Se non volete utilizzare nessun formaggio “morbito” potete fare il primo strato direttamente con la verdura, meglio non mettere come primo strato formaggi stagionati o oleosi, che potrebbero rompere la base.

IMG_9493 IMG_9499 IMG_9454 IMG_9501

 

Adesso è finalmente il momento della FANTASIA, detto anche “momento svuota frigo” nel mio caso ho farcito con bietole (si cuociono in forno insieme al pane e diventano super buone, è la mia farcitura preferita), fette di fesa di tacchino, carciofi, tonno, prosciutto cotto e parmigiano reggiano (non tutti insieme ovviamente).

TACCHINO E CARCIOFI

IMG_9460 IMG_9466 IMG_9469 IMG_9471

TONNO

IMG_9473 IMG_9475 IMG_9476 IMG_9477

BIETOLE, PROSCIUTTO COTTO E PARMIGIANO (questa è la mia ricetta classica)

IMG_9503 IMG_9504 IMG_9508 IMG_9510 IMG_9513 IMG_9515 IMG_9522

E’ il momento di chiudere, ripetendo nuovamente il passaggio del pane nell’acqua facciamo lo stesso procedimento di prima per chiuderlo:

IMG_9479 IMG_9481 IMG_9530

Prima di infornare un filo d’olio e le vostre spezie preferite, per me il classico Gommasio e Erba Cipollina:

IMG_9448 IMG_9470 IMG_9483 IMG_9484 IMG_9485 IMG_9486 IMG_9490 IMG_9531 IMG_9536

Inforniamo in forno statico a 180° per 15/20 minuti, il tempo di cottura varia in base alla farcitura, se avete 1 o entrambe le placche in forno ed ovviamente al vostro gusto.. a me piace più bruciacchiato e le strino sempre un po’ (anche se Luca si arrabbia).

 

IMG_9537 IMG_9528 IMG_9529

Pronto in tavola!!!!

IMG_9539

 

Ne oubliez pas de sourir et aimer.
Buon appetito!
Stefi

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Carasau, amore e fantasia