La cameretta del piccolo principe


Eccola finalmente, la cameretta del piccolo Ale è completa… o meglio MANCA SOLO LUI ! !

La preparazione di questa stanza mi ha accompagnata in tutta la gravidanza, l’attesa più bella della mia vita, credo di averla iniziata ad immaginare dal giorno in cui ho visto quelle due magiche linee sul test, inizialmente con la scaramanzia del primo trimestre, poi sempre più reale, fino agli ultimi mesi, in cui tutto pian piano è diventato quello che tra poco vedrete.

Quando abbiamo acquistato l’appartamento avevamo già messo in cantiere la possibilità di avere un piccolo per casa, scegliendo quindi una soluzione con due camere. Nella disposizione delle stanze abbiamo deciso di tenere per noi quella più piccola e lasciare ad Alessandro la più grande, se non lo avete ancora visto date un occhiata al post precedente, in cui c’è la piantina dell’appartamento e sarà tutto più chiaro.

Avendo deciso di tenere per noi la stanza di dimensioni più ridotte e dovendoci far stare dentro un letto fuori misura (visto che Luca è molto alto abbiamo un letto da giganti :)), nella nostra camera è restato il posto per un solo armadio, quello di Luca, alto 196 cm e largo 150 cm (moduli da 90cm + 60cm), mentre nella stanza grande abbiamo una armadiatura che occupa tutta la parte in cui ci sono 4 ante per me e 2 per Ale; essendo un mansardato abbiamo optato per una linea di armadi da bambini che ci permettesse di lavorare con altezze diverse e riempire tutta la parete, qui ci sono in tutto 330 cm di armadiatura, con diverse altezze (due elementi larghi 90cm e alti 196 cm + un elemento largo 90 cm e alto 165 cm + un elemento largo 60 cm e alto 133 cm). Gli armadi sono dell’azienda Battistella, linea Klou (ora fuori produzione, l’attuale linea analoga è Nidi), abbiamo optato per colore (olmo shade) e maniglie assolutamente neutre, che non ricordano in nessun modo una camera da bambini, così che possano adattarsi al meglio ad entrambe le stanze, infatti, anche se quello della nostra camera non ha problemi di altezza, abbiamo scelto di acquistarlo della stessa linea, così che fossero coordinati ed un domani non avessimo problemi in caso di “rimescolamenti” dell’arredamento.

 

Chiarito il contesto ora entriamo finalmente nel piccolo nido di Ale, subito sulla porta una nuvoletta fatta da me, non sono pienamente soddisfatta del risultato, ma per il momento l’ho voluta appendere lo stesso, anche se credo che dopo qualche settimana dalla nascita la sostituirò con il meraviglioso fiocco nascita che ho fatto fare per il piccolo in un negozio qui a Reggio Emilia, che si chiama Bambole e Favole, in cui la bravissima Monica crea tutto con le sue mani; mi sono rivolta a lei per rivestire la culla che è stata di mio fratello, preparare la coperta per il lettino che vedete qui sotto ed appunto un dolcissimo fiocco nascita, che vedrete su Instagram non appena sarà finalmente ora di annunciarvi l’arrivo del piccolo (vi lascio il link alla sua pagina Facebook per vedere tante altre meravigliose creazioni).

Nella parete a fianco dell’ingresso al momento abbiamo posizionato il lettino, non è detto che sarà il suo posto definitivo, lo decideremo nei prossimi mesi; infatti inizialmente Ale dormirà in camera con noi nel suo Chicco Next2me, che ci ha prestato la mia amica Elena (si sono stata fortunata, questo è un super prestito :)). Siamo entrambi d’accordo con la “filosofia” del co-sleeping, ma anche per la sicurezza del bimbo siamo più tranquilli ad averlo vicino, ma in un suo spazio.

Il lettino lo riconoscete? Ovviamente è IKEA, modello Gulliver, abbiamo scelto la versione in bianco ma c’è anche in color legno naturale, ormai conoscete le scelte cromatiche di arredamento di tutta la casa, quindi non ve lo sareste aspettato di nessun altro colore immagino :P.
Nel lettino: la trapuntina di cui vi ho anticipato (cucita da Monica del negozio Bambole e Favole), il paracolpi fatto di cuscini a fantasia (cucito da me), il peluche di Stuart dei Minion (primo regalo dello zio Fede),  cuscino bianco e nero a forma di nuvola (anche questo cucito più o meno bene da me), pupazzo Drughi della Juve (questo è sacro, era del papà quando era piccolo), cuscino con stella di Maison du Monde e Orsetto di peluche (regalo della zia Vally).

Sopra il lettino lo attendono per dolci sogni le nuvole di lana cucite all’uncinetto da mia mamma ed ancora sopra, due quadri con disegni a matita fatti da mio nonno Franco, ha da sempre la mano del pittore e da quando siamo piccoli ha fatto diversi disegni per me e mio fratello, non potevo perdere l’occasione per fargli fare questi due quadretti, così che il piccolo Ale possa avere vicino due amici disegnati dal suo bisnonno, solo per lui.
Il lampadario è anche in questo caso IKEA, modello Skojig, nascerebbe per il montaggio a soffitto ma con una modifica del mio papà tutto fare, è stato possibile montarlo anche a parete (l’ho fatto impazzire ma volevo assolutamente questo lampadario con le nuvole per la cameretta e non ho mollato finchè non sono riusita ad averlo).

017 018 025 026 028 033 034 035

 

Eccoci all’altra parete, qui c’è l’angolo per il cambio: una cassettiera che avevamo già (era nella mia vecchia stanza quando abitavo con mamma e papà) ed il fasciatoio, anche questo IKEA, il semplicissimo modello Sniglar, verniciato color wengè, sembra acquistato insieme alla cassettiera ma è assolutamente un caso, infatti il fasciatoio mi è stato regalato da una collega, che non lo usava più per le sue bimbe ed il caso ha voluto che fosse assolutamente identico al mobile che già avevo, senza bisogno di nessun ritocco.

Dopo la zona cambio, tocca a quella relax, ho infatti posizionato qui la poltrona IKEA POÄNG, che mi ha momentaneamente prestato la mamma dalla sua mansarda, per i momenti di coccole con Ale, ci aspetta qui un dolcissimo panda di peluche della Trudi, che ha qualche annetto visto che era di mia mamma.

Su questa parete la fanno da protagonisti gli stickers a pois, anche qui mi sono fissata e li volevo grigi ma non si trovavano in nessun modo, finchè Luca non è riuscito a trovarli ed ordinarli su Amazon (vi lascio il link al prodotto, li potete trovare in tutti i colori e diverse dimensioni – i nostri sono di diametro 3 cm, colore 74, in ogni confezione ce ne sono 54 al prezzo di 4,99 €, senza spese di spedizione – li abbiamo acquistati su amazon.de perchè in quello italiano ci sono solamente color oro).

A completare la parete un pensile IKEA della linea Valje, che può essere montato sia in orizzontale che in verticale. Qui abbiamo posizionato alcuni libri che erano miei o di mio fratello, la sua iniziale acquistata questo Dicembre a Modena alla fiera “Natale alla Corte“, nello stand di MagicBus (se non lo conoscete date un occhiata ai suoi profili social per innamorarvi di ogni creazione), il pinguino che vedete è stato acquistato nel periodo natalizio da Sephora, i proventi dalla vendita di questo gadget sono stati devoluti all’associazione francese “Tutti a Scuola” che si occupa di scolarizzare i bambini dei paesi in via di sviluppo.
Beh davanti al pinguino la riconoscete tutti vero!? E’ la mitica LightBox della “A Little Lovely Company ” che ho da poco acquistato nello store di Lara (www.coccolegift.bigcartel.com), se per qualsiasi motivo ancora non conoscete le LightBox o non conoscete lo store di Lara, correte a darci un occhiata e ve ne innamorerete, poi seguitela su Instagram per non perdervi nemmeno un nuovo arrivo.
E per finire vi presento quello che credo sia stato il primo acquisto, il motivo per cui mi sono fatta affascinare dal tema nuvole, sono queste due nuvole bianche acquistate da Tiger (sono ancora reperibili in negozio), me ne sono innamorata da un post pubblicato su Instagram proprio dalla catena svedese ed alla prima occasione le ho acquistate, nascerebbero come mensoline, sono attaccate con un adesivo, non possono quindi tenere molto peso, ma come complemento le trovo bellissime.

013 005 010 012

Sulle nuvole c’è una piccola zebra che aspetta Ale, ce l’ha regalata la nonna Sonia, l’ha presa da IKEA… è una zebra a pois, l’unione perfetta tra me e Luca, io i pois e lui la zebra (la Juve).

Ale manchi veramente SOLO TU!

Noi ci aggiorniamo prossimamente con un post sul servizio fotografico fatto un mesetto fa, un ricordo stupendo di questa attesa magica. Nel frattempo spero di darvi notizie dell’arrivo del mio cucciolo.
Ne oubliez pas de sourir et aimer.
Stefi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *